Alessandro Giuliani

Oggi ospito nel blog Alessandro Giuliani.

Alessandro è tanta roba…

Una persona che stimo e che in qualche modo sta costruendo un pezzo di storia del commercio del nostro paese, in particolare modo del settore “usato” è una roccia inossidabile, un entusiasta della vita, positivo e propositivo, di quelle persone che, a mio avviso, potrebbero cambiare il nostro paese! Per chi non lo conoscesse, Alessandro è il patron di Leotron.

Leotron è un’azienda leader in Italia per lo sviluppo di software gestionali nel settore dell’usato, per fare alcuni nomi Leotron è titolare di network franchising come Mercatopoli e Baby Bazar ed abbiamo detto tutto … Leotron sta un po’ all’usato come la Nutella per le creme spalmabili…Come ho chiesto a Luca Lelli ed a Marco Ghigi (e la lista sarà, spero, lunghissima) ho chiesto anche ad Alessandro Giuliani di scrivere per Carillon il suo parere sul commercio e sul momento che stiamo vivendo e ne è venuta fuori uno spaccato davvero interessante. “In questi ultimi mesi il divieto di frequentare luoghi affollati ha portato alla desertificazione dei centri commerciali che, in alcuni casi, data la scarsa affluenza, hanno deciso di rimanere chiusi. Molte persone hanno quindi iniziato ad acquistare online, sposando l’ampiezza dell’offerta disponibile e la comodità della consegna a domicilio.Si creerà un nuovo stile di vita che porterà a frequentare meno i negozi fisici avvantaggiando la vendita online? A mio parere dipende molto da come si muoveranno i negozi di prossimità, che nella pratica sono i negozi di quartiere, quelli che qualche anno fa molti davano per spacciati.Chi gestisce un negozio di quartiere oggi, non dovrebbe più offrire assortimenti troppo ampi, ma dovrebbe utilizzare la propria esperienza per selezionare l’offerta. I negozi fisici sono ancora insuperabili nella capacità di emozionare, di divertire, di spiegare e valorizzare il prodotto. Ecco che in un mercato dove i centri commerciali soffriranno molto e l’e-commerce crescerà, il negozio ha la possibilità di approfittarne. L’imprenditore dovrà quindi acquisire nuove competenze, essere formato, fornire un servizio eccellente, condito da cortesia e competenza.Tutto dovrà essere finalizzato all’offerta di un’esperienza memorabile e dovrà abbracciare, oltre al mondo offline ovvero quello del negozio fisico, anche quello online.Il mercato è uno solo e online e offline dovrebbero lavorare in sinergia. Penso quindi che in futuro assisteremo ad una rivitalizzazione del negozio di quartiere, gestito però da imprenditori formati che sanno valorizzare i collaboratori e i clienti.

Alessandro Giuliani

Contatti

Via Ettore Nardi, 5
40064 Ozzano Dell'Emilia,
Bologna Italy
+39 051 796738

Richiedi Info!

    Nome

    Cognome

    Telefono

    Email

    Messaggio